Santasangre. Bestiale improvviso. 2010.© Foto di Achille le Pera. Courtesy of Santasangre.

Bestiale improvviso. 2010.

Bestiale improvviso (2010)
ideazione Diana Arbib, Luca Brinchi, Maria Carmela Milano, Pasquale Tricoci, Roberta Zanardo
coreografie in collaborazione con Cristina Rizzo
partitura ed elaborazione del suono Dario Salvagnini
elaborazione video dal vivo Diana Arbib, Luca Brinchi, Pasquale Tricoci
corpo Teodora Castellucci, Roberta Zanardo, Cristina Rizzo
costumi Maria Carmela Milano
elaborazioni 3D Alessandro Rosa
violoncello Viola Mattioni
produzione Santasangre 2010
co-produzione Romaeuropa Festival, Centrale Fies, Festival delle Colline Torinesi, Fabrica Europa
organizzazione Elena Lamberti
con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali Programma Cultura della Commissione Europea progetto Focus on Art and Science in the Performing Arts
con il contributo della Regione Lazio
con il sostegno di OperaEstate Festival Residenze Fabbrica Europa/Stazione Leopolda, Centrale Fies, Kollatino Underground, Lavanderia a Vapore
realizzato da Romaeuropa Festival 2010
presentato nell’ambito di Metamondi di Telecom Italia, Festival Temps D’Images, DG istruzione e Cultura
Progetto vincitore del bando produzione della Regione Lazio Focus on Art and Science in the Performings Arts

Descrizione spettacolo
di Mauro Petruzziello
Bestiale improvviso_sovrapposizioni di stato è lo spettacolo più complesso messo in scena dai Santasangre. Esso nasce da un processo biennale, articolato in esperimenti (Sincronie di errori non prevedibili e Framerate 0) e successivamente ipotesi, laddove per ipotesi si intende quanto il collettivo romano, prelevando a piene mani dal linguaggio scientifico, scrive nei materiali che accompagnano gli spettacoli: «Per ipotesi si intende una fase intermedia di un percorso di conoscenza che, attraverso ulteriori passaggi e se confermata, giunge alla formalizzazione di una teoria». La Prima ipotesi vede in scena Cristina Rizzo e Roberta Zanardo, la Seconda ipotesi Teodora Castellucci e Roberta Zanardo e la Terza ipotesi sia Cristina Rizzo che Teodora Castelluci e Roberta Zanardo. Bestiale improvviso conclama la presenza in scena di tutte e tre le performer: Roberta Zanardo è membro interno del gruppo romano, Teodora Castellucci è membro fondatore della compagnia Dewey Dell e Cristina Rizzo una delle esponenti di spicco della nuova danza italiana. Il sottotitolo dello spettacolo, Sovrapposizioni di stato, fa riferimento al lungo lavorio di scandaglio scientifico usato per la composizione dell’opera, richiamando la fisica quantistica secondo cui lo stato di un sistema non è unico e determinato, ma è contemporaneamente la sovrapposizione di tutti gli stati possibili per quel sistema. Continua a leggere…

Facebooktwittergoogle_plus
DISEGNI e BOZZETTI
santasangre_bestiale improvviso
Bozzetti di Diana Arbib e Pasquale Tricoci
santasangre_bestiale improvviso
Foto di Achille le Pera e Laura Arlotti
VIDEO
Bestiale improvviso
trailer Bestiale improvviso da youtube
RECENSIONI
Andrea Cova, Bestiale improvviso_Sovrapposizioni di stato, «Saltinaria», 2 luglio 2011
Ludovica Marinucci, I Santasangre in Bestiale Improvviso _ sovrapposizione di stato, «Teatri di Cartapesta», 24 aprile 2011
Michele Ortore, Bestiale improvviso, «Tuttoteatro.it»,
Franco Cordelli, Santasangre, la bellezza della catastrofe, «Corriere della Sera», 17 novembre 2010
SCRITTI CRITICI
Chiara Pirri, Bestiale Improvviso_Sovrapposizione di Stato – Per una fenomenologia della meraviglia, in blog Sguardi Istantanei, 27 aprile 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.